Meccanica quantistica

Nikola Tesla 1856-1943

Il grande sogno di Nikola? L’energia pulita. Da sempre fu affascinato dalla forza dei fulmini, appena maggiorenne iniziò a elettrificare il mondo. Nikola Tesla, al Politecnico di Graz, a diciannove anni, inventò la corrente alternata e realizzò che, grazie alla corrente alternata, era possibile trasportare l’energia elettrica per centinaia di chilometri senza perdite. Voleva presentare la sua idea a tutti. Voleva renderla famosa. Voleva farla diventare l’invenzione del secolo. Pieno di passione partì per New York e conobbe Edison. I due iniziarono a lavorare insieme ma a Edison non interessava la sua idea così Tesla fondò la Tesla Electric Light and Manufacturing Company e grazie al suo genio e al suo talento diventò “il mago dell’elettricità”. Il suo sogno - creare energia gratuita e illimitata per tutti - stava per realizzarsi. Purtroppo le sue idee, il suo genio, come i suoi studi vennero boicottati dall’establishment e dall’élite dell’epoca.

Ettore Majorana 1906

Tutti hanno scritto di Ettore: Ettore scoprì già nel XX° Secolo che grazie alla non scienza era possibile guardare al futuro e realizzare tecnologie quantistiche tramite la sola materia.

Pier Luigi Ighina 1908-2004

Grazie alle invenzioni da lui rivendicate e mai brevettate all'ora, Ighina potè rigenerare cellule morte, allontanare terremoti e allontanare o avvicinare nuvole. All'ora non furono prese in considerazione da alcuno e oggi grazie alla China imperiale che ha brevettato queste tecnologie potranno essere commercializzate in tutto

il mondo.