Sono Casalese d’adozione ma spiritualmente sono Comasco ma anche free man, in costante ricerca di arcobaleni. Nell’web mi chiamano gimba: non sono un Dietologo, non sono un Nutrizionista, non sono un Medico e per questo non mi pento. Per i miei genitori non è ancora chiaro chi dovrei essere: un abile perditempo, un sostenitore della decrescita sostenibile,  un ex operaio, un contadino senza stile che si veste da tirolese, un eterno bambino rimasto incastrato negli anni 80’ come nei più gratificanti anni 90’ dello scorso secolo, un influencer, un appassionato di benessere e alimentazione, di chetogenica naturale, un ciclista spensierato alla ricerca della libertà, un nerd del biohacking. Io sono sicuro, sono un gimba è ciò che so è dovuto ad errori epocali fatti in gioventù e dal mio vissuto

che mi ha portato anche a dubitare dell'ovvio come di tante certezze. Ho letto con ispirazione libri che non avrei mai dovuto leggere solo perché eterno studente cartonato e non convinto sostenitore di una visione ragionevolmente indirizzata.